Se usi la crema solare devi leggere questi 5 “miti da sfatare”, se non la usi…ancora di più! (e inizia ad usarla)

Se usi la crema solare devi leggere questi 5 “miti da sfatare”, se non la usi…ancora di più! (e inizia ad usarla)

La crema solare è senza dubbio una delle protagoniste dell’estate. Nonostante questo però
esistono anche alcuni miti che oggi andremo a sfatare:

1. La protezione solare chimica assorbe i raggi UV; la protezione solare minerale li
riflette: in realtà sia i filtri chimici che quelli minerali, usati nelle creme solari,
assorbono i raggi UV e li convertono in calore.

2. Le creme solari minerali durano di più di quelle chimiche e quindi non devi
riapplicarle spesso: indipendentemente dal tipo di ingrediente filtrante dovresti
riapplicare la crema solare ogni due ore di esposizione al sole.

3. Più alto è l’FP più a lungo sarai protettə: “FP” si riferisce al “Fattore di Protezione” e
definisce la capacità di difendere la pelle dall'”insulto attinico”, in particolare dalle
radiazioni UVB. Quindi, indipendentemente dall’FP, dovresti riapplicare la crema ogni due ore
di esposizione al sole.

4. Dovresti spalmarti la crema solare anche al chiuso: questa affermazione è
parzialmente vera, in realtà dipende da quanto sei espostə ai raggi UV nel luogo in cui
ti trovi. Calcolare la tua esposizione ai raggi UV è un processo complicato e può variare
in base a quanto sei vicino a una finestra, a che ora del giorno ed altro ancora. La
scelta è tua, ma comunque l’esposizione ai raggi UV all’interno potrebbe essere meno
preoccupante di quello che pensavi.

5. Le creme solari ECO non danneggiano la barriera corallina: la verità è che,
indipendentemente da quello che dice l’etichetta, non esiste una definizione
regolamentata di “sicuro per la barriera corallina”. Inoltre, gli studi che collegano la
protezione solare allo sbiancamento della barriera corallina sono controversi. Sulla
base dei dati che abbiamo oggi, è più probabile che dietro lo sbiancamento dei coralli
ci siano problemi più grandi come il cambiamento climatico e non la crema per la protezione solare.